Roberta Mori

Spazio al Centro giovani e… Buon Compleanno!

Written By: robertamori - Lug• 16•18

(Campagnola Emilia, 14 luglio) Ho ritrovato tanti amici e tanti volti noti all’inaugurazione del nuovo spazio destinato al Centro Giovani di Campagnola Emilia. Giunti con orgoglio al traguardo dei 25 anni di attività, Lauro Menozzi direttore di Pro.di.Gio. ha ricostruito la storia di un progetto a sostegno di centri giovani e politiche giovanili sempre più attuali e necessarie, di cui anche io come Sindaca di Castelnovo di Sotto sono stata direttamente parte in quanto co-fondatrice insieme ad altri Comuni del reggiano. Pro.di.Gio. è ancora oggi un’associazione istituzionale molto attiva e propositiva sul territorio delle Unioni della Bassa Reggiana, della Pianura reggiana e di Terre di Mezzo per l’empowerment delle nuove generazioni. A celebrare la ricorrenza hanno portato il saluto il presidente della Regione, il sindaco di Campagnola Emilia Alessandro Santachiara, il presidente dell’associazione Prodigio, Stefano Costanzi, e il presidente della Provincia. Molti sono i progetti e le attività realizzate in un quarto di secolo dal Centro, soprattutto per promuovere il protagonismo giovanile e sostenere la creatività di ragazze e ragazzi. Iniziative in parte finanziate dalla Regione attraverso i bandi previsti dalla Legge regionale 14 del 2008, “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”.

Nel 2016 la Regione Emilia-Romagna con il nuovo Piano per le politiche giovanili ha investito risorse sempre maggiori: dai 670 mila euro del primo anno ai 700 mila di quello successivo fino al milione e 200 mila euro per il 2018, per interventi di prevenzione al disagio giovanile ma anche a favore di specifiche iniziative tematiche di loro interesse quali ad esempio la legalità. I fondi di quest’anno permetteranno a Unioni comunali e Comuni capoluogo non inclusi nelle Unioni di realizzare anche interventi di ristrutturazione e adeguamento degli spazi. Tra le azioni da ricordare a servizio dei giovani dell’Emilia-Romagna il sito Giovazoom, per le opportunità di studio, formazione, lavoro, esperienze all’estero, e la YoungERcard, la carta regionale riservata a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 29 anni che conta oltre 53 mila iscrizioni, oltre 200 punti di distribuzione e circa 1.700 convenzioni attivate per offrire agevolazioni per la fruizione di servizi culturali e sportivi e per acquisti presso alcuni esercizi commerciali. E carissimi ragazzi e ragazze … CHE LA FORZA SIA CON VOI!!!

ARCETO: Welfare e progetti di Comunità

Written By: robertamori - Lug• 16•18

(Arceto di Scandiano, 13 luglio 2018) Grazie all’invito del già Sindaco Lanfranco Fradici, del Presidente della Onlus “Progetto Anziani di Arceto” Giorgio Manfredini e del Sindaco di Scandiano Alessio Mammi, ho visitato la Casa di riposo Don Cesare Francia di Arceto, una struttura frutto di un grande impegno collettivo ed anche del sostegno della Regione Emilia-Romagna. Spazi ampi e funzionali per il benessere degli ospiti, molti servizi a disposizione ed anche alcuni mini appartamenti destinati alle persone autosufficienti. Davvero un esempio concreto di welfare a sostegno di un tempo in cui l’esperienza maturata nella vita cede un po’ il passo a qualche fragilità, che la Comunità è pronta ad affrontare insieme.

L’opportunità è stata anche un’occasione per fare il punto su un nuovo grande progetto in via di definizione: un nuovo edificio per servizi alla disabilità integrato e funzionale ad un sistema sociale, sportivo e culturale che si arricchirebbe di risposte ai tanti bisogni connessi alla salute. Tanti incontri di coinvolgimento e di condivisione sono stati fatti, tanti se ne faranno per una partecipazione attiva al miglioramento concreto della vita di una Comunità che non lascia indietro nessuno.

Legge di iniziativa popolare: comincia l’iter

Written By: robertamori - Lug• 16•18

(Bologna, 12 luglio 2018) La Consulta di garanzia statutaria è un organo autonomo e indipendente della Regione e ha sede in Assemblea legislativa. In particolare adotta provvedimenti ed esprime pareri in materia di leggi di iniziativa popolare e di referendum, nonché pareri di conformità allo Statuto delle leggi e dei regolamenti regionali. E’ composta da cinque membri, di cui tre nominati dall’Assemblea legislativa e due dal Consiglio delle Autonomie. Presidente della Consulta è l’Avv. Caterina Grechi, Vice Presidente il Prof. Avv. Paolo Siconolfi e componenti gli Avv.ti Antonio Baldini, Francesco Antonio MoschellaMassimo Romolotti. Nella seduta di giovedì 12 luglio 2018 la Consulta ha esaminato la proposta di legge di iniziativa popolare contro l’omotransnegatività approvata dal Comune di Bologna (e da altri Comuni Capoluogo), alla presenza dell’Assessora Zaccaria. E’ cominciato l’iter per l’espressione del parere di ammissibilità della proposta che dovrà poi essere assegnata alla Commissione assembleare competente. Ed ovunque si nascondano discriminazioni, violenze e sopraffazioni … NOI NON FAREMO MANCARE MAI IL NOSTRO IMPEGNO NEL NOME DELLA COSTITUZIONE.

SPORT. Campioni e non solo

Written By: robertamori - Lug• 16•18

(Reggio Emilia, 10 luglio 2018) Si è svolta presso la suggestiva e centralissima piazza Fontanesi nel cuore di Reggio Emilia la cena degli sponsor a sostegno della Pallacanestro reggiana e della scuola di basket per le giovani leve. Un modo per valorizzare lo sport dei professionisti che traina e nutre l’ispirazione e l’impegno di tanti giovani. Grissin Bon è ancora il main sponsor della prima squadra, ma è grazie all’impegno di tanti sostenitori che si sono conquistate le vette della Serie A.

CENA SPONSOR PALLACANESTRO REGGIANA 2018

La Regione Emilia-Romagna fa la sua parte per la promozione della pratica motoria e sportiva con la pubblicazione di due nuovi bandi per la realizzazione di eventi sportivi, cui sono destinati 1 milione e 750 mila euro, e di progetti sportivi, cui vanno 600mila euro; oltre allo stanziamento di altri 10 milioni di euro per l’impiantistica sportiva, che vanno ad aggiungersi ai 20 milioni di cui era già dotato il bando rivolto ai Comuni e alle amministrazioni pubbliche per rinnovare l’impiantistica sportiva, attraverso il quale sarà possibile realizzare nuovi campi, piste di atletica, palestre, spazi all’aperto o ammodernare strutture già esistenti in tutto il territorio regionale. L’impegno delle istituzioni si affianca dunque ad un ricchissimo panorama associativo che attraverso il prezioso contributo di tantissimi volontari costruisce una diffusa offerta di socialità sportiva ed opportunità di relazione e benessere. Vi è poi un ambito più profondo da esplorare e riguarda da un lato le discriminazioni di genere che anche nell’ambito sportivo sono presenti e dall’altro il mancato riconoscimento del professionismo alle atlete e campionesse in molti sport. In tal senso nei prossimi mesi solleciteremo espressamente l’impegno del CONI come deciso nella Conferenza nazionale delle Commissioni regionali di parità nella seduta del 22 giugno scorso a Roma.