La sicurezza del territorio non aspetta!

Pubblicato da: robertamori - ott• 14•14

alluvione(Reggio Emilia, 14 ottobre 2014) – Le alluvioni di Genova e di Parma, l’esperienza del terremoto nella Bassa Reggiana e Modenese, e il frequente ripetersi di calamità naturali, impongono una riflessione molto attenta sul ruolo della Protezione civile e sul rischio idrogeologico. Senza pretendere di poter dominare la forza della Natura, vi è però la necessità di interventi diffusi di prevenzione e rafforzamento delle protezioni sul territorio. In questa fase di transizione istituzionale e di riorganizzazione delle Province, è necessario che la Regione, insieme ai Comuni, garantiscano al meglio il coordinamento della Protezione civile e di tutti i soggetti preposti, immenso patrimonio di volontariato e competenze. Il Piano per la prevenzione del rischio idrogeologico della Regione nel triennio 2001-2013 ha messo a disposizione 183 milioni di euro per la difesa del suolo. Al 31 luglio 2014 sono stati messi a disposizione 92 milioni di euro per interventi urgenti da parte dell’Agenzia regionale di Protezione civile, 28 per la prevenzione sismica e 13 per la manutenzione dei fiumi, dei versanti e della costa. Complessivamente si parla di 408 milioni di euro che dovranno essere adeguati alle nuove emergenze. Esprimendo vicinanza a coloro che in queste ore vivono sconforto ed enormi disagi, dico anche che la sicurezza geofisica del nostro Paese deve prima di tutto essere oggetto di un piano nazionale di interventi non più rinviabili.

100 anni di Pubblica Assistenza all’insegna della passione

Pubblicato da: robertamori - ott• 13•14

ReggioE_Croceverde(Reggio Emilia, 12 ottobre 2014) Grande festa in occasione del centenario della Pubblica Assistenza Croce Verde di Reggio Emilia e Albinea, realtà viva ed importante del nostro territorio per i servizi di soccorso che offre grazie ad un volontariato che è il migliore esempio di impegno sociale appassionato e di qualità. Lo ha sottolineato il presidente provinciale Livio Vacondio, sul palco del Teatro Valli per il concerto che ha concluso i festeggiamenti. Stefania Bondavalli di Telereggio ha condotto uno spettacolo di talenti internazionali e passione al servizio della solidarietà, dove un’artista come la mezzo soprano Sonia Ganassi, pur influenzata, ha eseguito con maestria celebri arie d’opera accompagnata al piano da Marcello Mazzoni, seguiti dalle performance di Renato Negri e della Pathos Ensemble. Il ricavato della serata va tutto a beneficio alla Croce Verde perché continui la sua preziosa attività. Ha collaborato all’organizzazione Bus 74, associazione di studenti e docenti sempre in prima fila per impegno sociale e promozione culturale.

Candidata alle Elezioni Regionali del 23 novembre

Pubblicato da: robertamori - ott• 13•14

fotoelettorale(COMUNICATO Reggio Emilia, 12 ottobre 2014) “Sono commossa e grata per la grande dimostrazione d’affetto e fiducia che in questi giorni è arrivata dalla provincia reggiana nei miei confronti. E ora che il PD ha deciso di ricandidarmi all’Assemblea regionale sento la responsabilità di dover continuare ad essere utile alla mia comunità”. Queste le prime parole della consigliera regionale uscente Roberta Mori, dopo la direzione provinciale del partito che ha preso atto della volontà espressa in questi giorni dai circoli del Pd, nei quali è prevalso un consenso unanime sulla sua figura. “Ora inizia una sfida difficile e chiedo a tutti di sostenermi in questa campagna elettorale che arriva in un momento decisivo per la nostra regione e per l’Italia. La nuova legislatura si aprirà con il perdurare della drammatica crisi economica e con la necessità di guidare il complesso processo di riordino del territorio che farà perno sui Comuni da una parte e sulla Regione dall’altra. La mia attenzione è sempre molto alta sulla ricostruzione nelle zone terremotate, che deve proseguire senza ostacoli burocratici. Un’altra priorità è quella di rafforzare il welfare di comunità a sostegno delle persone più fragili, orgogliosi del patrimonio di esperienza e qualità dei servizi che abbiamo a disposizione, ma consapevoli della necessità di un approccio innovativo e sfidante per rendere tutti i diritti di cittadinanza davvero esigibili”. (altro…)

Condividiamo le responsabilità per attuare la legge 6!

Pubblicato da: robertamori - ott• 09•14

Ravenna_legge_8ottobre14(Ravenna, 8 ottobre 2014) L’assessorato comunale alle Politiche e cultura di genere, guidato da Giovanna Piaia, mi ha invitato assieme al Tavolo Provinciale “Lavoro, Conciliazione e Salute delle Donne” ad un incontro di presentazione della legge quadro L.R. 27 giugno 2014, n. 6. Ha introdotto la mia relazione la consigliera di parità provinciale Arianna Orru. Sono intervenute numerose amministratrici locali, Sindache di Comuni ravennati e rappresentanti di sindacati e associazioni tra cui l’UDI di Ferrara, ad esprimere grande apprezzamento per una normativa completa ed aggiornata che ha l’ambizione di attrezzare la società verso una compiuta democrazia paritaria e una fattiva prevenzione alla violenza contro le donne.

Si è sottolineato come le norme della legge per la parità e contro le discriminazioni di genere siano vincolanti e frutto di un vero approfondimento, oltre che di una straordinaria partecipazione femminile diffusa. Per queste ragioni vanno attuate fino in fondo. Si tratta di un richiamo forte delle rappresentanti ravennati, non solo alla responsabilità del prossimo governo regionale ma anche ad un impegno preciso delle amministrazioni locali di fare la loro parte.