Roberta Mori

La Città delle donne nel cuore di Parigi

Written By: robertamori - Giu• 25•18

(Paris, Place Baudoyer) Su invito di Patrizia Molteni, “anima” dell’associazionismo femminile nella capitale francese e componente della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, ho partecipato alla XIV edizione del Forum delle associazioni franco-italiane, manifestazione che promuove un’Italia che fa rete e che fa Comunità. Questa edizione è stata dedicata a La Cité des Femmes, per mettere al centro il ruolo delle donne nello sviluppo glocal delle società, in altre parole per valorizzare la capacità (e volontà) tipicamente femminile di salvaguardare l’identità di ciascun territorio, le specificità imprenditoriali o artigianali, le buone prassi di integrazione sociale e sviluppo sostenibile, portandole al tempo stesso a livello globale grazie alle tecnologie e alle relazioni autentiche tra persone.

La mostra “Passi di Libertà” – storia documentata e critica delle donne italiane curata da Elena Falciano e Caterina Liotti, promossa dalle donne Spi-CGIL, dal Centro documentazione Donna di Modena, da Unimore e dall’Assemblea dell’Emilia-Romagna- ha aperto l’esposizione nel cuore di Parigi delle numerose associazioni italo-francesi e conferito un’impronta unica a questa importante occasione di scambio, conoscenza e rete culturale. L’ambizione di riunire tanti soggetti in un unico luogo ha un sapore di umanità vera che si ritrova “cittadina e migrante” insieme. Perché la realtà sociale è molto più forte e più bella di qualsiasi improvvida, greve, strumentale e temporanea narrazione. Presenti tra le altre Autorità e rappresentanze, la Console generale a Parigi Emilia Gatto, la Ministra plenipotenziaria e vicaria del Capo Missione dell’Ambasciata italiana a Parigi Stefania Rosini, il consigliere delegato agli affari europei Hermano Sanchez Ruivo, la presidente Commissione “Nuove migrazioni e generazioni” del Consiglio Generale Italiani all’estero Maria Chiara Prodi, il giovane migrante e Segretario dell’Anpi di Parigi Jessy Simonini.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.