Roberta Mori

Un furto ai danni delle comunità locali

Written By: robertamori - Set• 11•18

(Comunicato stampa, 11 settembre) E’ obiettivo del PD salvare il Bando Periferie rispetto al Decreto Milleproroghe, che metterebbe a rischio su base nazionale il finanziamento di 1,6 miliardi e nello specifico i progetti della Regione Emilia-Romagna per 120 milioni di euro. «Siamo di fronte ad un vero e proprio furto ai danni delle Comunità, è impensabile che il Governo scippi ai territori fondi che offrono sicurezza e un miglioramento della vita dei cittadini –dichiara la consigliera Roberta Mori–. Proprio per ribadire il sostegno ai Comuni per il bando delle periferie abbiamo chiesto, con una Risoluzione a prima firma di Nadia Rossi che ho sottoscritto, l’impegno della Regione in tutte le sedi istituzionali affinché gli enti locali non vengano privati di fondi necessari per rendere più sicure e vivibili le aree urbane che soffrono situazioni di degrado economico e sociale. Ecco il testo approvato.

La sicurezza non si fa solo attraverso il mantenimento dell’ordine pubblico ma anche attraverso processi di riqualificazione urbana. Nei fondi a rischio sono compresi anche i circa 18 milioni di euro per la riqualificazione del quartiere storico di Santa Croce e delle ex Officine Reggiane a Reggio Emilia». «I Comuni non hanno bisogno di ulteriore incertezza giuridica e finanziaria, visto che sono stati negli ultimi anni l’architrave per la revisione della spesa pubblica nazionale -prosegue la consigliera dem–. Lega e Movimento 5 Stelle stanno buttando al vento progetti importanti per i territori solo per racimolare un po’ di soldi e mantenere vive le loro mirabolanti promesse. Sollecitiamo il Governo affinché in tutte le città coinvolte arrivino i finanziamenti già previsti, anche per non minare ulteriormente il già logoro rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni».

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.